5 maggio 2019

III Congresso AISVE: Treviso apre la pista agli infermieri specialisti in stomaterapia e uroriabilitazione

E' stata pubblicata la graduatoria che ha visto il riconoscimento di 4 enterostomisti a tempo pieno nell'Ulss2 Marca Trevigiana. 4 infermieri che vedranno modificare il loro contratto e porre nero su bianco, la loro specialità. Elena Scarabellin, Fanni Guidolin, Mauro Gerotto e Diana Rovere lavoreranno coordinati e diretti dal Dott. Santoro Giulio, referente unico del progetto.
Si dice orgoglioso e speranzoso anche per le altre province Venete il Presidente  dell'associazione italiana stomaterapisti esperti in ambito perineale (Aioss) Dott. Gabriele Roveron tanto da volerne il confronto con i maggiori esponenti regionali. 
Stomaterapisti a tempo parziale, che si dividono ancora tra il reparto, le urgenze e l'ambulatorio stomie, impegnati nei nosocomi principali delle province di Venezia, Verona, Padova, Rovigo e Vicenza, hanno partecipato sabato 4 maggio al terzo congresso regionale incontinenti e stomizzati AISVE presieduto dal professor Militello Carmelo, dell'Università patavina e dai due presidenti rispettivamente regionale Attilio Reginato e della città di Vittorio Veneto e di Conegliano Silvano Padovan.
Un congresso regionale interattivo. Lo abbiamo definito così quello di ieri, all’auditorium Dina Orsi di Conegliano, In provincia di Treviso. Il parterre de rois è stato esilarante. E' stata data ai presenti la descrizione della fotografia attuale dei centri per l’incontinenza previsti dal decreto regionale n. 1874 del 22 novembre 2017. Nella prima parte del convegno, dove veniva portato comunque il contributo infermieristico alla uro riabilitazione, i medici intervenuti sono stati presentati dal professor Militello, da sempre sostenitore del potere e del valore infermieristico nell’assistenza al paziente stomizzato e incontinente. È stato Direttore del master omonimo presso l’Università degli Studi di Padova e chirurgo presso il Policlinico Patavino. Il moderatore è stato il Dott. Pavanello Maurizio, direttore della unità operativa chirurgia di Conegliano.
Nella seconda metà della mattinata, la tavola rotonda è stata moderata con abilità e maestria dal Dottor Gabriele Roveron.
Ma sono soprattutto le associazioni con i loro presidenti che vanno ringraziate a dovere. Silvano Padovan con Attilio Reginato, Marco Torresan e Giuseppe Pesce e altri presenti come Regina Dassie, Maria D’Elia, Clara Salazar , e ci scusiamo se non li abbiamo citati tutti. Senza di loro non ci sarebbe stato alcun congresso e senza di loro non ci sarebbero state conquiste epocali come il centro dell’incontinenza di terzo livello che aprirà a Treviso ufficialmente il 28 giugno 2019 e sarà l'apripista per gli altri centri ancora in stallo.
Consentiteci un plauso per tutti i colleghi Stomaterapisti che hanno rappresentato la loro provincia e che ogni giorno si mettono a disposizione dei pazienti, con umiltà e dedizione. Auguro a tutti noi una lunga, proficua e continua collaborazione!
Fanni Guidolin sotto, con il coordinatore del centro dell'incontinenza dell'Ulss2 Marca Trevigiana
 Fanni Guidolin sotto è con Maria D'elia, stomaterapista e presidente dell'associazione regionale Emilia Romagna


Potrebbero interessarti anche:

Archivio blog