15 febbraio 2019

INIZIANO LE MIE LEZIONI AL MASTER UNIVERSITARIO

Entusiasmo, carica, determinazione, volontà di apprendimento, interesse, capacità comunicativa, curiosità…
Questo e molto altro hanno dimostrato i miei studenti universitari durante la lezione di riabilitazione del pavimento pelvico, che è anche la materia del mio insegnamento.
Trasmettere la passione per il mio lavoro è l’obiettivo che mi pongo ad ogni incontro e che facilita l’apprendimento stesso perché suscita l’interesse in chi mi ascolta.
In foto: Gli studenti a Lezione presso l’Università degli Studi di Padova . Policlinico Universitario. Aula Battocchio. Master in “Assistenza al paziente stomizzato e incontinente”, A.A.2018-2019
8 febbraio 2019, la prima lezione.
Spesso utilizzo pennarelli, carta e penne per spiegare ai pazienti concetti difficili inerenti la nuova condizione anatomica, nel post operatorio. Vengono così più facili i ragionamenti e con il disegno stilizzato o stereotipato la memoria si attiva prima.
La stessa modalità la adotto con gli studenti, con lo stesso linguaggio semplificato, che potranno applicare anche con i loro futuri pazienti incontinenti.
 La gestualità mi permette di spiegare gli esercizi anche se non dispongo di un video pratico. Le braccia rappresentano le gambe e le mani i piedi. Quella che vedete nella foto sotto è una retroversione tibiale che consente una attivazione "a risucchio" del pavimento pelvico.
Taglio la carta e la piego, come se fossi un chirurgo all'opera. Mancano parti, pezzi, centimetri, organi, lunghezze. Si stabiliscono altri rapporti, pressioni e iper pressioni che incidono sui muscoli in maniera diversa.
Dopo otto ore di lezione, anche lo sguardo si fa pesante ma l'animo è pieno di passione. E se gli studenti ti ringraziano per la meravigliosa lezione, te ne torni a casa volando, leggera e libera. Felice. 

Potrebbero interessarti anche: