10 maggio 2019

ANCHE CON LA PIOGGIA TUTTI INSIEME CONTRO IL CANCRO

Non c'è dubbio, Walk with AISCAM si farà domenica 12 Maggio in Villa Sandi a Crocetta del Montello, sulle colline trevigiane del prosecco.
L'evento dell'associazione incontinenti e stomizzati di Castelfranco e Montebelluna, presieduto dal Dott. Pesce Giuseppe, vede ogni anno la partecipazione di centinaia di simpatizzanti. E' singolare la location quest'anno. Alle rive del fiume castellano, gli stomizzati hanno scelto una passeggiata in Villa, tra la cultura e la storia, immersi nei vitigni e alla scoperta delle cantine.
Una guida incanterà i visitatori (non più di 200) e abbiamo dovuto chiudere le iscrizioni, mostrando un breve video. La Villa palladiana costruita nel 1622 è di incantevole bellezza e maestosità. Il percorso culturale vedrà la sovrapposizione di tutti i sensi, e diventerà un percorso sensoriale.
Gli eleganti saloni della Villa, decorati con stucchi e bassorilievi e adornati da mobili antichi e preziosi lampadari di Murano, hanno ospitato in passato scrittori, artisti e altri uomini illustri come Antonio Canova, Schiavoni, Caccianiga e perfino Napoleone Bonaparte, a testimonianza di un passato veneziano, glorioso ed aristocratico.
Ci vediamo domenica alle 9.30 quindi. Con tanta vitalità e il sorriso sulle labbra. Il cancro non ci ferma. Questo il nostro motto ! 
 In caso di maltempo, l'evento verrà comunque realizzato. L'amministrazione comunale di Crocetta del Montello, che ringraziamo, ci condurrà all'interno della villa, per la visita alle sale, al museo, alle cantine, per finire con il pranzo in barchessa, riscaldata e accogliente. E ci allieterà a suon di musica un socio simpatico e bravissimo (Il Gianni Confortin).
Un evento imperdibile.
Ringraziamo Franca Bergamin, vice presidente AISCAM per l'impegno nella realizzazione dell'evento, il comune di Montebelluna e l'Ulss2 Marca Trevigiana per il patrocinio. 
La quota di partecipazione è di euro 10 da pagare in loco. Vi consegneremo un fiocchetto rosa, da attaccare alla vostra t-shirt, realizzato dalle mani di fata di Annamaria, simbolo del cancro che anche lei ha subito. Con il nastrino rosa, che richiama il colore scelto dal direttivo AISCAM quest'anno, ci sentiremo uniti nella battaglia contro il male che incurabile non lo è più. 
Permettetemi per concludere, un plauso particolare ai volontari della protezione civile che collaboreranno all'evento insieme ai volontari alpini San Giuseppe ! Una meraviglia !

Potrebbero interessarti anche:

Archivio blog