31 dicembre 2018

UN ANNO DI EVENTI CON LE ASSOCIAZIONI

Si è conclusa il 21 novembre la tournèe che ha visto le associazioni di incontinenti e stomizzati della Regione Veneto, con il patrocinio della Fais Onlus e di AIOSS, schierarsi per risolvere il grande problema dell'incontinenza e di altre disfunzioni del pavimento pelvico, come quelli causati da una stomia. L'ensemble sta per celebrare un anno di febbrile attività che ha destato interesse e tanta partecipazione.
Incontinenza e stomia sono argomenti che suscitano in alcuni sdegno, vergogna e imprimono uno stigma sociale non indifferente.
Seppur sia ancora lungo il cammino, abbiamo contribuito a porre, mattone dopo mattone, le basi per strutturare un vero e proprio progetto Incontinenza, con un percorso definito, di cui la regione Piemonte in primis ed ora anche la regione Veneto si fanno precursori.
Il mio impegno attivo per AISVE, e AISCAM, rispettivamente l'associazione incontinenti e stomizzati regione Veneto e la locale Castellana-Montebellunese, mi ha visto sul palco di ben dodici comuni del Veneto e uno del Friuli, Sacile. In alcuni, come Treviso e Castelfranco, anche più volte.
Con me, volontari del direttivo della mia associazione locale, hanno distribuito materiale informativo, volantini e brochure ad ogni incontro. 
Gli incontri si sono svolti in modalità conferenza e successiva pratica perineale nelle palestre messe a disposizione dai Comuni stessi.
L'hashtag #prevenzioneperineo ha caratterizzato ogni evento. Parlare di prolasso, incontinenza ai gas, dolore alla penetrazione, pannoloni e condom, non è stato facile. Abbiamo dovuto superare barriere culturali radicate in molte donne over 65. 
Tuttavia sono state più di mille le donne (eventi organizzati soprattutto per le donne in quanto esse manifestano il problema maggiormente) e anche molti uomini, che hanno partecipato ad un tour che ha visto Pelvicstom come media partner, ritrovandosi poi nel blog che gestisco insieme a quasi quattromila followers. 
E' stato il modo più efficace per raggiungere tante persone quello dei canali social. Certo, serve impegno costante, giornaliero, e pubblicazioni, foto degli eventi, spiegazioni, video...
Fais Onlus Gruppo Giovani, capitanata da Clara Salazar che è stata capofila di ogni evento ha sposato la causa promettendo sostegno anche per i futuri eventi diretti ai giovani ragazzi nelle scuole elementari e medie. Grazie alla determinazione di Clara, siamo riusciti ad uscire dalla regione Veneto e a portare gli incontri fino a Sacile, in provincia di Pordenone. 
E' invece Attilio Reginato il motore di AISVE, che si è interfacciato con tutte le amministrazioni comunali ed ha provveduto a regolarizzare ogni evento senza perdersi nel mare della burocrazia. 
Per fortuna che dietro alle spalle, a supportarci c'è sempre stata FAIS Onlus, diretta da Marina Perrotta e da Pier Raffele Spena, che con Annalisa Molteni alla segreteria, segue ogni evento pubblicizzandolo nel loro sito ufficiale.
Da Castelfranco a Treviso provincia, da Vallà di Riese Pio X a Castello di Godego, fino a Villanova, in provincia di Padova. E ancora Salvarosa, Vedelago, Resana, con gli incontri anche al maschile. Abbiamo tappezzato il territorio di serate anche divertenti.
Anche AIOSS, l'associazione tecnico scientifica in stomaterapia e riabilitazione del pavimento pelvico ha patrocinato molti eventi. Affinchè l'infermiere specializzato sia coinvolto a pieno titolo nel suo stesso cambiamento e riconoscimento, serve crederci.
E' stata l'uscita da un silenzio lungo secoli la chiave del successo. Ora, con questi incontri a flusso continuo, abbiamo fatto rumore, provocato un cambiamento. Oggi si parla di Incontinenza, Stomia, Perineo e intimità, senza censure nè scandali.
Fanni Guidolin

Potrebbero interessarti anche:

Archivio blog