14 ottobre 2018

100 DONNE A SILEA (TV) PER LA SERATA SUI SEGRETI DEL PERINEO FEMMINILE

C’erano più di 100 donne e qualche uomo Venerdì sera a Silea (Treviso) alla conferenza sul "Perineo e ...i segreti delle donne". Un grazie infinito va a Marco Torresan , a Silvia Lignana Bellandi e all’assessore alle politiche sociali Antonella Cenedese per la sensibilità dimostrata a queste problematiche e la vicinanza fisica alle persone con stomia o incontinenza.
E poi ai miei ormai consueti compagni di viaggio, Attilio Reginato e Giulio Santoro.
Un plauso particolare a Marika per le foto scattate nelle posizioni più rocambolesche.
Venerdì prossimo, 19  ottobre 20.30, serata pratica!
Ironia, semplicità, e senso dell'humor senza banali interpretazioni sono gli ingredienti per una conferenza impegnativa ma diretta e semplificata.
Le donne mi hanno scritto messaggi lunghissimi per aver appreso argomenti così delicati nella semplicità più assoluta. Questo appaga tante fatiche per il tempo che trascorro nella preparazione delle serate. Cerco ogni volta nuovi spunti, nuove curiosità o modalità espressive. Studio comunicazione ed efficacia dei sistemi espressivi e del linguaggio non verbale.  


Nel mondo dei segreti femminili intimi, l'uomo non è relegato in un angolo ma parte attiva. Eppure sono ancora pochi i maschi partecipanti. Tuttavia si sta facendo strada la convinzione che le proprie donne stanno a volte male e presentano disfunzioni pelviche riferite come "insopportabili" a causa della non comprensione da parte del partner. 
Il presidente dell'associazione incontinenti e stomizzati regione Veneto, Attilio Reginato, spiega con determinazione gli obiettivi del nostro progetto di informazione. Lo scopo principale è la prevenzione, e poi la cura, il trattamento e le possibilità di scelta nei vari centri di 1°, 2° e terzo livello dell'incontinenza. 
L'accoglienza ricevuta al centro sociale Tamai di Silea, da parte dell'assessore alle politiche sociali Antonella Cenedese e degli organizzatori dell'evento Marco Torresan e Silvia Bellanda di APS VIVI A COLORI, è stata meravigliosa. Il loro affetto è penetrato nel mio cuore. La soddisfazione per il risultato di aver ottenuto la sala piena, un motore per continuare a promuovere questo tipo di iniziative. 
La strada sembrava lunga otto mesi fa, quando con AISCAM (associazione incontinenti e stomizzati di Castelfranco e Montebelluna) e con Attilio Reginato, presidente regionale della stessa associazione, nonchè con tutti il direttivo, si partiva con le serate di divulgazione delle tematiche delicate dell'intimo mondo femminile. 
Da subito l'affluenza di centinaia di donne, ha dimostrato l'effettiva necessità di dare risposte ad un problema presente.
Rocambolesche descrizioni sulla modalità di evacuazione, minzione, "bloccaggio addomino perineale", hanno fatto sorridere ma anche concentrarsi sulla ovvietà di alcuni concetti. Eppure non ci si pensa. Si eseguono azioni meccanicamente senza riflettere sul "danno" sul perineo e sulla protezione dello stesso, semplicemente attuando delle misure preventive con il respiro, la pancia e i glutei. 
Il Dott. Santoro, nella foto sopra è di fronte a me, ha aperto la serata spiegando il nuovo DGR 1874 del 22/11/2017 sulla Rete dei Centri Veneti per l'Incontinenza. Ha quindi anticipato qualche discorso inerente i danni da parto sul perineo, o di scorrette abitudini. Pochi minuti sono bastati per suscitare subito la curiosità delle donne presenti in sala.  
Una sala gremita, una gioia indescrivibile in un paese di poco più di diecimila abitanti.
Nella foto sotto, l'immancabile esercizio per la gestione delle pressioni addominali e il successivo "The Knack", trucco per non perdere gocce di pipì. 
I palloncini, stavolta colorati, hanno dato un tocco di vivacità al momento, nello stile di "APS Vivi a Colori". Tanto che consigliamo di indossare una t-shirt coloratissima alla serata pratica. 


Entusiasta Antonella Cenedese, assessore alle politiche sociali del Comune di Silea. Partecipe fino alla fine della conferenza, è stata attenta ai consigli e ai suggerimenti, riportando al sindaco un feedback molto positivo sulla serata.
Ci ha portato i ringraziamenti di Rossella Cendron, sindaco di Silea, Marco Torresan. Nei programmi politici della giunta, la cooperazione tra enti e associazioni era sottoscritta. Siamo felici che abbia approvato il nostro impegno diretto alla sua cittadinanza.
Silvia Lignana Bellanda, nella foto sopra con Marco Torresan, ha collaborato alla diffusione dell'evento, all'organizzazione e alla realizzazione della locandina. E' stata gentilissima a regalarmi un bellissimo libro (presto una recensione)  e un mazzo di fiori che ha riempito la mia casa. Grazie di cuore.
Sotto, a scorrere, ho pubblicato alcune foto della relazione. Ritengo che l'espressività corporea sia determinante, ecco perchè mi sono specializzata anche in questo.

Merito forse di due genitori che hanno lasciato a me e a mia sorella questa eredità genetica. La capacità di trattenere un pubblico, l'andare oltre ai propri difetti, casomai ironizzando su di essi, e l'amare ciò che si fa. 

Potrebbero interessarti anche:

Archivio blog