27 agosto 2018

Chiedilo alla psicologa: ho un'amante da cinque anni...

Gentile dott.ssa,
ho un’amante da 5 anni. Ora che mi hanno tolto la prostata sono impotente e non potrò più avere rapporti. Vorrei lasciarla prima di essere lasciato ma sono in crisi con me stesso

Caro Luca,
se il vostro legame si fonda solo su una relazione sessuale capisco il suo desiderio di lasciare l’amante.
Essere impotente implica non soddisfare un bisogno che è primitivo, istintuale nell’essere umano, è connesso alla riproduzione della specie, alla sopravvivenza e mi viene da aggiungere sia fisica che psicologica. Non lo percepisco come solo fare, o meglio, avere un rapporto sessuale considerando che sono cinque anni che vi frequentate. Mi viene in mente di farle una proposta: provi a pensare a tre aggettivi positivi che simbolizzano la vostra relazione. Che cosa rende speciale il vostro stare insieme?
Cosa la fa pensare di essere lasciato? Ne avete parlato assieme? Le chiedo questo in quanto pur capendo il timore nell’affrontare l’argomento, credo sia inevitabile per il benessere di entrambi. Non farlo e lasciarvi senza spiegazioni, sparendo semplicemente come talvolta mi è capitato di sentire, lascia dentro se stessi un senso di colpa, una ferita che fa male e continua a sanguinare. Vi conoscete, per cui conosce le modalità attraverso cui potrebbe esprimere le sue paure, le sue perplessità. Non rinvii, non aspetti troppo tempo per parlane, il tempo potrebbe generare ansia, sensazione di incapacità di gestire la situazione.

Un cordiale saluto
Dott.ssa Caterina Bertelli

Potrebbero interessarti anche:

Archivio blog