13 agosto 2018

Chiedilo alla psicologa : dopo l'intervento non riesco più a fare l'amore

Gentile Dott.ssa,
dopo l’intervento non riesco più a fare l’amore con mio marito. Non ho più desiderio. Prima tutto funzionava. Cosa mi consiglia?

Cara Margherita,
fare l’amore significa avere un contatto psico-fisico con una persona verso cui si provano sentimenti come fiducia, altruismo, stima. Dopo un intervento chirurgico che può anche prevedere l’asportazione di parti del proprio corpo si ha la sensazione di non avere valore agli occhi delle altre persone ed in particolare di chi ci è più vicino come può essere il marito. Sembra contraddittorio, in quanto è la persona con la quale si ha maggiore confidenza. La sensazione che potrebbe provare è quella che avviene in una partita a scacchi in cui è stato fatto “scacco matto” alla regina e quindi non si può più proseguire la partita. In particolare la regina teme di non poter essere più degna di essere amata e si lascia vincere, non combatte. La mancanza di desiderio può venire “dal non so come combattere, quali mosse posso fare”. Provare desiderio di incontrare suo marito non significa solo toccare un corpo ma sentire emozioni. Forse ciò che la sta frenando sono sentimenti di rabbia per ciò che ha dovuto a ragion veduta accettare, forse la paura di provare dolore durante il rapporto. E tutto questo la sta portando ad evitare per non dover affrontare l’anticipazione di un possibile ma non certo, fallimento.
Ne parli con suo marito prima di tutto, e provate attraverso il dialogo che viene anche attraverso leggeri tocchi, carezze, massaggi a recuperare la vostra intimità.
Avere desiderio non è altro che l’espressione di un legame che rimane vivo nonostante l’ intervento chirurgico.
Cordialmente
dott.ssa Caterina Bertelli

Potrebbero interessarti anche:

Archivio blog