24 aprile 2017

Storie di straordinaria corsia

E' il titolo del libro che presto uscirà nelle librerie. Il mio primo libro.
Non vi nascondo una forte emozione. E se scrivo emozione, intendo quella sensazione che ti sale da dentro, fino alla testa, facendoti sentire le orecchie bollenti e il cuore che ti martella nel petto.
L'altro ieri, con il fotografo in ambulatorio, che altri non poteva essere se non un mio carissimo paziente, ho cercato di dare vita alla copertina, con alcuni scatti rubati alla corsia e alle mie mani.
Una divisa, due ferri chirurgici e una penna, quella non poteva mancare nella copertina. Perchè tante storie ha scritto quella penna in malacopia, su fogli sgualciti e poi lisciati, perchè cambiavo idea ma poi la riprendevo ampia, come se mi rimbalzasse dentro.
Il mio "quasi libro" è stato scritto in due anni, raccogliendo circa centosessanta storie vissute all'interno del mio ambiente ospedaliero. In corsia, nei reparti, nelle stanze, in un ambulatorio, lungo la strada verso casa, nella corsia di destra, dopo lavoro a trenta all'ora per la stanchezza, o lungo la strada verso l'ospedale, anche nella corsia di sorpasso, andando a lavoro.
Sono racconti che rispettano la privacy, narrano le inquietudini difficili da spiegare, descrivono la vita, quella vera, fuori da pagine patinate o da schemi pre confezionati. Alcune storie sono davvero particolari e altre rappresentano ciò che ognuno di noi già conosce ma che non sa sempre apprezzare. Pallori e paure impressi nei volti dei pazienti mi spingono ad entrare nel loro corpo e nella loro mente, quasi magicamente. E ne nasce una storia piena.
Credo che se potessero essere lette da chiunque, queste storie regalerebbero un pezzetto di spazio, all'interno di sè, per vedere la vita con occhi diversi.
Ho usato a tratti un timbro elegante, seducente, che lascia svolazzare i paragoni con sè di chi la legge per la prima volta. Altre volte toni più decisi o semplici e sobri, affettando i pregiudizi e i confronti; fino ad indurre il lettore ad imbattersi nei sentimentalismi amorosi di alcune storie che danno, con la dolcezza, un vero slancio emozionale per chi legge.


Potrebbero interessarti anche:

Archivio blog