20 gennaio 2017

Palline vaginali : gioco sessuale o strumento di rinforzo ?

Le palline vaginali sono conosciute dalla maggior parte delle donne con il nome di palline della gheisha. Attualmente si trovano in gomma dai mille colori. Vengono decantate come "rinforzanti" la muscolatura pelvica da venditrici di una gamma di prodotti per il piacere sessuale.
Fu Liza Dalby a scrivere il libro "Gheisha" dopo la permanenza di circa un anno nelle case del tè in Giappone e pubblicato poi nel 1983. Ed è stato nelle case del tè che Liza ha visto l'utilizzo delle sfere da parte delle donne avvenenti e devote. Da queste il nome palline della gheisha.
In origine erano chiamate Ri-No-Tama per il suono metallico, erano apribili e riempibili con un pesetto di ferro. I primi reperti sembrerebbero datati 1800.
Successivamente le palline singole sono state collegate a coppie di due  con un filo di nylon che le rendeva facilmente estraibili dalla vagina.
Un reperto giapponese scritto a mano datato tra il 1818 e il 1830 evidenzia l'utilizzo delle palline e di altri oggetti dalla forma fallica.
L'utilizzo era prettamente per il piacere sessuale. In coppia o per il piacere singolo le donne si accorgevano che introducendole e trattenendole in vagina, la sensibilità vaginale aumentava perchè aumentava l'elasticità della muscolatura e quindi in piacere cresceva.
Da questa idea sono nati i coni vaginali di Plevnik, pesetti di varia grammatura, a forma conica simili ad un tampax, da introdurre in vagina, che per gravità tendono a scendere e inducono la donna a contrarre selettivamente il pavimento pelvico.
Sono questi coni che sono diventati strumento di rinforzo muscolare pelvico lasciando alle palline l'onere ludico.




stampa datata tra il 1818 e il 1830
si possono notare il disegno del fallo e delle palline



sotto: dispositivo medico sanitario coni vaginali di Pleivnik, ginecologo, inventati nel 1988 depositando il brevetto nel 1990
Utili per il rinforzo della muscolatura pelvica 
Costringono ad una contrazione vaginale selettiva
vanno usati in piedi 


sotto: palline della gheisha in versione moderna. Hanno il solo scopo di aumentare il piacere sessuale, la sensibilità e l'elasticità
le palline della gheisha non sono un dispositivo medico sanitario



sotto: dispositivo medico sanitario conchiglia con pesetti interni. Una via di mezzo tra le palline e i coni . Il volume è eccessivo e non va usato per rinforzare la muscolatura vaginale in quanto di facile tenuta, ma solo per elasticizzarla o in caso di scarsa sensazione sessuale, o dispareunia, vaginismo, sempre ben lubrificata prima di inserirla




dispositivo medico sanitario. stessa dimensione peso diverso per i coni sottostanti
Il training prevede di iniziare con 15 minuti al giorno di tenuta camminando liberamente per la casa senza slip (o con uno slip morbido sul perineo) e cercando poi di praticare il saliscendi delle scale 



sotto: dispositivo medico sanitario hanno un peso diverso i coni sottostanti. Si consiglia la donna di iniziare con i pochi grammi del bianco per arrivare ai 78gr del blu notte


Potrebbero interessarti anche:

Archivio blog