11 marzo 2016

Tutte le facce della stipsi


Intestino e cervello hanno forma e aspetto simili. E la Natura non fa mai nulla per caso: allo stesso modo del cervello “superiore”, quello “inferiore” riceve e trasmette segnali e stimoli reagendo ad ogni tipo di agente esterno, sensazione, stato d’animo, emozione e stressLo scrive il noto Dott. Morelli, psicoterapeuta.

La stipsi (o stitichezza) è un disturbo della defecazione che interessa più del 50% della popolazione. Le cause sono molteplici e spesso si deve ricorrere a visite gastroenterologiche, proctologiche o chirurgiche, per risolvere il problema.
Alcuni interventi chirurgici possono compromettere la funzionalità del pavimento pelvico, e i disturbi della defecazione rientrano tra le possibili conseguenze.
L'AISCAM (associazione incontinenti e stomizzati di Castelfranco e Montebelluna), in collaborazione con il centro stomizzati dell'Ulss 8, dà il via ad una serie di conferenze che riguardano gli ambiti della riabilitazione del pavimento pelvico, anche per questo 2016.

L'appuntamento è per sabato 12 marzo ore 9-12.30 presso la sala “A” del presidio ospedaliero di Castelfranco Veneto con la conferenza aperta a tutti, intitolata “Tutte le facce della stipsi”. I relatori saranno i chirurghi coloproctologi Dott. C. Sernagiotto e Dott. M. Balduino, che ci parleranno della diagnosi strumentale della stipsi e della chirurgia della stipsi. La Dott.ssa S. Grillo, gastroenterologa, spiegherà cos'è la stipsi e quali sono le cause. La Dott.ssa N. Favaro, dietista, ci elencherà i nutrienti da assumere e i consigli da seguire in caso di stitichezza. La Dott.ssa F. Guidolin, enterostomista e terapista perineale, ci descriverà la pratica dell'irrigazione colica e ci mostrerà alcuni esercizi che possono aiutare nella defecazione ostruita. Condurrà la conferenza, il presidente dell'AISCAM Dott. G. Pesce, noto chirurgo castellano.


Potrebbero interessarti anche:

Archivio blog