19 luglio 2014

E se provassimo ad amarci di nuovo ?


Non mi interessa più.
Non c'è più la passione di una volta.
Ormai sono in menopausa.
Sono le frasi che le donne ripetono ai poveri mariti prostatectomizzati che si ritrovano con una più o meno temporanea, impotenza.
Lo dicono per amore, per non fa pesare la condizione già penosa di un pannolone post intervento, lo dicono con affetto, lo dicono per alleggerire il tormento del loro compagno e non vengono capite. O forse sono proprio loro a non capire ?
L'intervento alla prostata è talmente demolitivo per alcuni uomini che l'unica preoccupazione è tornare velocemente come prima, tutti interi, possibilmente senza struggimenti, senza doveri coniugali tipo coccole e carezze e con la consueta disponibilità alla pazienza della propria devota compagna di vita. Sono alterati, incazzati, intrattabili, depressi, pesanti e petulanti e la compagna non si accorge che questo è espressione di estrema sofferenza.
L’impotenza è il castigo più caro che devono sopportare alcuni uomini senza prostata. La coppia spesso si dimentica del significato dell’amore e… si sfalda.
Concentrato sul significato di sesso come penetrazione, l’uomo perde di vista l’importanza del sentimento e dell’affettività.
La ripresa della potenza sessuale è invece, tanto più rapida quanto prima la coppia ritorna ad essere coppia, vicina, con giochi di complicità, manipolazioni che possono anche escludere la penetrazione, e includere rapporti orali e verbali. Parole carine , mai dette prima, dolcezze raffinate piacevolmente scoperte con la malattia, possono essere terapeutiche. Aprire lo sguardo a nuovi metodi, a strumenti inconsueti, può aiutare la coppia a riavvicinarsi e ad amarsi di nuovo.
Reciprocamente. Basta volerlo.

Leggevo in un articolo de "La Stampa" di una ricerca recente in ambito sessuale:
La ricerca condotta dalla DoxaPharma su un campione di 3000 uomini e donne, di età compresa tra i 18 e i 55 anni, ha rivelato che nonostante i 108 rapporti l’anno dichiarati il 70% degli italiani si sente insoddisfatto a letto, e 800mila coppie sono a rischio d’infedeltà e rottura proprio per questi problemi. Nel dettaglio una coppia su 4 non raggiunge il piacere, anche se ha in media 9 rapporti sessuali al mese, perché lui si accende di passione ma si spegne troppo presto.

Per 4 milioni di coppie il sesso non dura più di due minuti. Così se la metà delle donne pensa a un altro uomo, una su cinque, frustrata e insoddisfatta, passa dalla fantasia ai fatti e dopo un anno tradisce o rompe la relazione. «L’eiaculazione precoce è il disturbo sessuale maschile più comune e comporta molta frustrazione in entrambi i partner – spiega Vincenzo Mirone, Segretario Generale Siu -. Lui diventa insicuro e perde l’autostima,lei reagisce con rabbia e aggressività. Tutto ciò crea tensioni che possono portare alla crisi della coppia».

Mai come un intervento alla prostata potrebbe invertire questa tendenza. La lentezza alla ripresa dell'erezione, aiutata da approcci sessuali/amorosi fatti di preliminari, baci, carezze e manipolazioni, potrebbe invece, far ritrovare la coppia in pieno.









And if we try to love again?


I do not care anymore.
There isn't passion than once.
I am now in menopause.
These are the phrases that women repeat to them poor husbands prostatectomized who find themselves with a more or less temporary impotence.
They say it because the love them, they understand the weigh of painful condition as a diaper after surgery, they say it with affection, they say to ease the torment of their partner and are not understood. Or they are just the ones who do not understand?
The prostate surgery is so demolitive for some men that the only concern is to get back as fast as before, all integers, possibly with no yearnings, no marital type cuddles and caresses and with the usual availability patience of his devoted companion for life. Men are altered, angry, intractable, depressed, heavy, petulant and partner does not realize that this is an expression of extreme suffering.
Impotence is more expensive than the punishment should bear some men without prostate cancer. The couple often forget the meaning of love ... and crumbles.
Men concentrate on the meaning of sex as penetration, but they lose sight of the importance of feeling and affectivity.
The recovery of sexual potency is however, much more rapid than before the couple returns to being a couple, close, complicity with games, manipulations that may also exclude the penetration, and include oral sex and verbal. Nice words, never said before, refined sweetness pleasantly discovered with the disease, can be therapeutic. Open eyes to new methods, unusual tools, it can help the couple get closer and love each other again.
Each other. Just want it.


I read in an article in "La Stampa" magazine by recent research in the field of sexual
Research conducted by the DoxaPharma on a sample of 3000 men and women, aged between 18 and 55 years, revealed that despite the 108 reports a year declared 70% of Italians feel dissatisfied in bed, and 800 thousand pairs are at risk of infidelity and break because of these problems. In detail, a pair of 4 does not reach the pleasure, even though it has an average of 9 sexual intercourse per month, because he becomes passionate but turns off too soon.

For 4 million couples sex lasts no longer than two minutes. So if half of the women think of another man, one in five, frustrated and unsatisfied, goes from fantasy to facts and a year later betray or break the relationship. "Premature ejaculation is the most common male sexual disorder and involves a lot of frustration in both parties - explains Vincenzo Myron, Secretary General Siu -. He becomes insecure and lose self-esteem, she reacts with anger and aggression. This creates tensions that can lead to the crisis of the couple. "

Never before prostate surgery could reverse this trend. The slow recovery of erection, aided by sexual advances / made love foreplay, kissing, fondling and manipulation, instead of might, to find the pair in full.

Potrebbero interessarti anche:

Archivio blog