23 luglio 2014

Allergia al telino della sacca per stomia

ALLERGIA AL TELINO DELLA VOSTRA SACCA ? Pruriti fastidiosi ?
Probabilmente perché il telino e' in materiale sintetico e a contatto con la cute vi fa sudare. Se la cute non traspira si arrossa e voi iniziate a grattarvi.
Perché non vi confezionate un telino coprisacca in puro cotone 100%? Magari abbinato ai vestiti !
Ma cerchiamo di capire:
L’allergia al poliestere o a qualsiasi materiale sintetico è un tipo di dermatite da contatto. Adesivi, solventi e abbigliamento contenenti lattice, nylon o poliestere, pvc, potrebbero provocare una reazione allergica.
Il prurito è il sintomo più comune della dermatite da contatto, seguono il rossore e la lesione da grattamento.
In combinazione con il prurito, il rash cutaneo può apparire intenso. Grattarsi servirà solo a rendere l’eruzione peggiore e potrebbe causare lesioni importanti.
L’allergia al poliestere non influenza tutti allo stesso modo, ma gonfiore, arrossamento, e sensibilità si verificano spesso.
Se già si soffre di eczema, la dermatite da contatto può peggiorare la reazione allergica.
Trattamento e prevenzione
Evitare il contatto del telino in poliestere o nylon con la cute frapponendo tra telino e cute un materiale di cotone 100% , per es. un fazzoletto da naso di cotone oppure un pezzo di un vecchio lenzuolo o federa O ancora uno slip di cotone puro .
Se riuscite, fate come il mio paziente che si è confezionato dei coprisacca in cotone, con un vecchio lenzuolo.

Lavare accuratamente la pelle prima di applicare creme di corticosteroidi per uso topico. Nei casi più gravi, dosi di corticosteroidi per via orale possono essere necessarie. In generale, con un corretto trattamento, la condizione dovrebbe recedere o scomparire nel giro di qualche giorno SOLO SE SEPARERETE LA CUTE DALLA SACCA.





Potrebbero interessarti anche:

Archivio blog