16 febbraio 2014

Lassativi quando è perché

Cercherò di spiegarvi questi concetti con estrema semplicità di linguaggio.
Esistono diversi tipi di lassativo:
1) i formanti massa, o integratori di fibre che aumentano il contenuto fecale, rendono le feci morbide e tante. Utili ma costosi perché richiedono mesi di utilizzo costante.
2) i lassativi irritanti, quelli che fanno muovere, strizzare il colon come una spugna al fine di spingere le feci avanti verso l'uscita. Sono i peggiori.
3) i lassativi osmotici, cioè quelli salini o zuccherini, che attirano moltissima acqua all'interno dell'intestino, per essere diluiti nella loro concentrazione, causando un effetto torrente che spazza via tutto. Sono i più consigliati anche in ambito ospedaliero.

I LASSATIVI FORMANTI MASSA sono ad esempio Gli integratori di fibre solubili tipo psillium (in commercio due nomi conosciuti sono psillogel o bio transit) ma anche tanti altri.
Funzionano in questo modo: se assunti con molta acqua (due bicchieri pieni) hanno un effetto lassativo, se assunti con poca acqua o senza acqua come il bio transit che è' già preparato liquido in bustine, hanno un effetto stitizzante. Quindi, lo stesso prodotto, lo potremo utilizzare sia per la stipsi che per la diarrea, ed essendo un integratore, non crea dipendenza come ad esempio le compresse irritanti alle erbe di erboristeria.
Queste ultime, derivate principalmente dalla Senna o dall'aloe o dal rabarbaro, fanno parte dei LASSATIVI IRRITANTI;  hanno un effetto irritante sulla mucosa intestinale, aumentano la peristalsi, cioè i movimenti del colon che spingono le feci avanti, possono creare crampi addominali. Funzionano per la stipsi ostinata e saltuaria dopo poche ore dall'assunzione , ma creano una dipendenza dopo soli pochi mesi di assunzione costante. L'intestino a lungo andare perde addirittura la sua conformazione, diventa un tubo liscio che non funziona più. Vanno usati sporadicamente e solo in caso di assoluto bisogno. Quando vi recate in erboristeria perciò fate Attenzione all'aloe, alla Senna e al rabarbaro, a sciroppi, preparati o erbe pronte anche in tavolette. Deleterie.
Infine esistono  i LASSATIVI OSMOLARI, quelli che funzionano attirando molta acqua all'interno dell'intestino e danno quell'effetto "torrente in piena" di cui vi parlavo prima. Di questa categoria fanno parte il lattulosio e il polietilenglicole (nomi commerciali lattulac o peg o isocolan o selg o movicol ...) .
Tra i lassativi sono i migliori, efficaci in breve tempo e non creano danni alla mucosa intestinale.

Se rileggete questi consigli, vi renderete conto che il concetto da tenere presente al fine di combattere la stitichezza e' l'acqua. Potreste mangiare una terrina di insalata e bere subito due bicchieri d'acqua (so che è' molto difficile avere sete dopo l'insalata ma provate) per risparmiare i soldi degli integratori di fibra. Oppure potreste  mangiare della frutta e bere due bicchieri d'acqua anche con il rischio di sentirvi sazi e gonfi,  ma vi garantisco l'effetto lassativo e il risparmio economico.

La maggior parte delle persone stitiche, beve lontano dai pasti e non durante i pasti.  Questo e' un errore. L'acqua lontano dai pasti va bene per purificare i reni e fare tanta pipì subito , in modo da buttare fuori le scorie del vostro corpo. Provate a bere una bottiglietta da mezzo litro d'acqua lontano dai pasti, noterete che dopo soli 15 minuti dovrete correre in bagno per fare la pipì. Poi provate a Bere la stessa bottiglietta durante il pasto, l'acqua si amalgamerà con il cibo, in bagno ci andrete molto più tardi e intanto vi sentirete sazi prima, quindi mangerete meno e avrete l'effetto lassativo assicurato!!

C'è differenza anche nell'effetto di un minestrone di verdura a pezzi  e di un minestrone passato. L'effetto lassativo e' assicurato con il primo non con il secondo !!!!

Molti pensano che la verdura sia di per se' lassativa. Non è vero per tutti i tipi. Verdure ed ortaggi filamentosi, filacciosi, troppo ricchi di fibra come il radicchio lungo, le melanzane, i cardi, i carciofi, gli asparagi e i funghi hanno un effetto assolutamente contrario se non vengono assunti con tanta acqua. Si aggomitoleranno nel vostro intestino, si appallottoleranno e non riuscirete a scaricare.

Potrebbero interessarti anche:

Archivio blog