5 gennaio 2014

Sedere piatto o glutei a mandolino?

I glutei femminili per essere perfetti anatomicamente non devono essere solamente tondi, sodi e privi di cellulite. Se sono “a mandolino”, ovvero alti, grazie all’iperlordosi lombare, diventano, erotici, appetibili, seducenti, sensuali…
Questo a detta dell’universo maschile sicuramente.
In realtà, per la teoria di Kamina, l’iperlordosi lombare che in alcune donne esiste fisiologicamente accentuata, come nelle brasiliane, nelle nigeriane o asiatiche, porta ad una convergenza netta delle forze vettoriali sul comparto anteriore, su cui pesano maggiormente, ovvero sugli organi come vescica, uretra e utero femminili.
Questo significa che le donne che hanno il sedere piatto, attenzione, non ipotonico o rilassato, ma piatto per mancanza di accentuata lordosi della schiena, sono meno soggette a prolassi degli organi pelvici o incontinenza urinaria.
Molte ragazze giovani assumono volontariamente la posizione iperlordotica atteggiandosi in pose innaturali per evitare la contrattura e lo schiacciamento dei glutei che, evidenzierebbero l’odiosa buccia d’arancia. Altre ragazzine, ricorrono invece ai neo nati “jeans push up”, che non impongono certo posture scorrette né compensatorie. Costano meno fatica sicuramente, ma molto più denaro.
Il consiglio in caso di iperlordosi lombare è di effettuare esercizi per il rinforzo del pavimento pelvico, mentre, in caso di sedere piatto, effettuare esercizi di rassodamento dei glutei in posizione prona o quadrupedica.

Potrebbero interessarti anche:

Archivio blog