26 gennaio 2014

Eosina al 3% su cute perianale e peristomale

L'eosina e' una preparazione galenica di colore rosso/fuxia intenso. E' un potente antimicotico e utile per disidratare laddove la cute e' soggetta a macerazione (intorno alla stomia o all'ano naturale dopo la ricanalizzazione). Viene usata anche intorno ai genitali, quando la cute e' a rischio di candida o sempre umida a causa dell'incontinenza. Si consiglia l'utilizzo di EOSINA al 3% in acqua bidistillata, in boccette (preparate dalla farmacia) di 100 ml. Va conservata su bottiglie scure ma non occorre metterla in frigo. Si stende con una garza o un bastoncino per orecchie, spennellando con insistenza nelle zone lese, arrossate, ulcerate. Da uno studio che ho effettuato su 322 pazienti Stomizzati, l'eosina migliora, dopo solo 24h, le irritazioni di primo grado.

Prima di applicare la placca da stomia, tamponare con carta assorbente da cucina.
L'eosina e' un colorante molto "deciso". Utilizzate i guanti e fate attenzione agli indumenti.
In caso di macerazioni anali, non usare assorbenti. Porre piuttosto una o due garze di TNT tessuto non tessuto, tra le natiche, sull'ano, ad assorbire le secrezioni. Stendere l'eosina alla sera o, se siete Stomizzati, ad ogni cambio della sacca/placca.

Potrebbero interessarti anche:

Archivio blog