martedì 3 gennaio 2017

Io malata, e la moda

Grazie Luigina per avermi consentito di raccontare la tua storia

Sono malata da due anni. Ho il cancro all'intestino e da qualche mese anche al fegato e ai polmoni. Non mi abbatto. Combatto.
La chemioterapia sembra dare buona risposta ed io cerco di affrontare ogni giorno con il sorriso.
Oggi sono a spasso nella mia cittadina. Castelfranco ha i colori ammalianti, ti catturano. Bagliori evanescenti caratterizzano queste festività. Natale è il momento per brillare. Brillano le luci sugli abeti del parco. Brillano i pacchetti regalo. Brillano i miei occhi per questo magico incanto.
E poi non possono passare inosservate le vetrine addobbate a festa. E' la magia dell'inverno.
Mi fermo davanti ad un maglione blu elettrico che mi cattura. Non costa molto e decido di entrare.
Chiedo una taglia grande, che mi cada sui fianchi e non segni la vita. Devo nascondere il sacchetto.
La commessa sembra attratta dalla mia parrucca bionda, o forse è solo una mia idea. Quando ti mancano i capelli pensi che la gente fissi solo il tuo capo, che controlli sotto allo scalpo se di tuoi ne hai ancora qualcuno e che ti immagini già stesa sulla cassa da morto. Quasi quasi lo dico a quella commessa che prima della terapia mi tingevo i capelli di blu e nero.
Estraggo il cellulare dalla tasca nervosamente, forse per distogliere l'attenzione, e scatto una foto al maglione blu elettrico. La invio a Miriam, mia sorella. L'amore non è solo passeggiare al tramonto sulla spiaggia con il tuo uomo. L'amore è anche quello di una sorella che sa ampliare i codici estetici e le immagini del mondo con quelle di una sorella malata, io,  pazza per la moda quanto lei. Una sorella che sai ti risponderà immediatamente su whatsapp non appena le invierai un selfie con un maglione blu elettrico appena acquistato che finirà dritta sul suo profilo istangram very cool. Perchè lei dice che ho un'attitudine all'eleganza e una caleidoscopica ricerca stilistica ma io in fondo in fondo mi sento una punk kid di Malibu.
La moda per noi è sempre stata parte integrante della nostra vita. Mamma disegnava modelli da confezionare per tutto il quartiere. Eppure nessuna delle due è diventata stilista ma della moda siamo rimaste folgorate. Mia sorella fa la modella a Milano. Se la vedi ha un allure da nomade chic con quegli abiti gipsy e in fantasia. A volte inguardabili. Giuro.
Io mi sono laureata in economia e gestisco un sito di vendite di abbigliamento on line  per una nota marca di abbigliamento. Ma il mio stile è solo mio, e non c'è malattia che mi freni.
Io voglio abbattere certe distanze. Le culture, anche se lontanissime e varie, devono poter dialogare fra loro. Nella moda, come nella vita reale. Amo le collezioni che sono colore, eredità. Quelle che hanno narrativa, che comunicano attraverso il look. Il messaggio allora ti arriva. Basta indossarlo.
Ed è per questo che credo nell'importanza della cura di sè durante la malattia. E' importante creare "il filo del dialogo". Il tuo corpo parla attraverso l'abito che scegli e può essere un messaggio rivoluzionario di testa o di cuore, di genio o sregolatezza, lento o rapido. Come un cuscino potrà attutire i duri colpi di spazzola che la malattia ti darà, o avere un filtro, tra te e il mondo, affinchè nessuno sappia.
Allora, a seconda dell'umore, potrai scegliere un impalpabile e leggero tulle di una gonna longuette, o un'ecopelle trasgressiva, per urlare al mondo la tua grinta combattiva. Una seducente scollatura, o una casta magliettina. Avrai pensato a te, e questa è la cosa importante.


Elly Mayday la modella con il cancro che posa senza capelli





Stomie complicate

I PROBLEMI DELLE STOMIE

Cerchi una specialista del pavimento pelvico nella tua città ? O vuoi far parte del G.I.T.E.R.P. ?

Cerchi una specialista del pavimento pelvico nella tua città ? O vuoi far parte del G.I.T.E.R.P. ?
clicca sulla foto

Post più popolari

LE PASSIONI SI COLTIVANO COME LE ROSE, E TU SEI LA MIA

VINCERE UN PREMIO LETTERARIO

TEATRO ACCADEMICO: CONFERENZA SUL TUMORE DELLA PROSTATA

i video di pelvicstom

Loading...

QUESTO E' IL PERCHE' DELL'AMORE PER IL MIO LAVORO

VI SPIEGO PERCHE' LE DONNE (NON) FANNO GLI ESERCIZI PER IL PAVIMENTO PELVICO

A te, dagli occhi color fiordaliso

Aiutami a distruggerti

CAMPAGNA DI SENSIBILIZZAZIONE

LILT , CONOSCERE PER VIVERE

Il post del mese

Intervista a Fanni Guidolin ideatrice del blog Pelvicstom

Invia il tuo indirizzo mail per essere sempre aggiornato sui nuovi post

UN BEBE' SOTTO AL SACCHETTO

Clicca qui per conoscere i prossimi eventi di AISCAM

Cammina con noi! Il cancro non ci ferma

Walk With Aiscam !

Oggi non stai bene? Guarda noi !

Vorrei quell'abbraccio

Guarda i video

Infermieristicamente

tu non mi tradirai mai

Un seno esagerato e una vita da ricostruire

"Oggi Treviso" parla di noi !

Sai cos'è il prolasso mucoso ?

Pavimento Pelvico: chi è a rischio ?

Il manuale

IO STOMIZZATA, AD UN CONCORSO DI BELLEZZA

Post più popolari

HABEMUS CORPUS

28 Gennaio 2017: Sessualità senza tabù

FESTA AISCAM 2016

I post più letti negli ultimi 30 giorni

Pelvicstom e'

Capire il pavimento pelvico e la stomia. Il primo sito medico scientifico facile facile. Per tutti.
Se vuoi, Cerca anche la pagina Facebook Pelvicstom e clicca mi piace!

RABBIA

J-pouch e complicanze

Post più popolari

Teatro Accademico: conferenza sul cancro del colon retto

GUARDA I VIDEO DI PELVICSTOM SU YOU TUBE

FUMAVO

AIUTO, HO LA VESCICA IPERATTIVA

A TE, CHE GUARDI IL MONDO SOLO CON I TUOI OCCHI

VINCERE UNA BORSA DI STUDIO

Pelvicstom page on Facebook

11 consigli per chi affronta quel mostro

E su "Oggi Treviso..."

Da Venezia: un grazie enorme e carico di potere

Gli articoli più' cliccati

Il pavimento pelvico, questo sconosciuto

Le palline della Gheisha

Fanni Guidolin e Pelvicstom

Mi sono innamorata del dottore che mi cura

Glutei da top?

La mia Adolescenza Scolorita

La mia Adolescenza Scolorita
(In foto: Anita Rubin)

Uomo e Prostata

L'APPARENZA INGANNA